Image Alt

Chi sono

la mia storia

La mia vocazione è da sempre stata quella di aiutare le persone a stare meglio con se stesse e con gli altri, lavorando sulla motivazione, il sostegno in rete e la consapevolezza di sé.

Sono laureata in Psicologia all’Università Cattolica di Milano e iscritta all’Albo A degli psicologi – Ordine degli Psicologi della Lombardia.

Col tempo, mi sono appassionata sempre di più al tema dell’alimentazione, diventando insegnante di mindful eating e successivamente psicologa alimentare.

Nonostante gli approfondimenti sul tema della nutrizione, come psicologa non mi occupo solo di alimentazione, ma anche di tutto ciò che riguarda il benessere psicologico della persona (dalle relazioni familiari o di coppia, alla vita lavorativa, a problemi legati al sé e alla propria identità o ruolo nei diversi contesti di vita). Offro servizi di formazione e consulenza, eventi e corsi che ruotano intorno alla salute della persona a 360 gradi, combinando attività ludico-creative e momenti di formazione e informazione pura.

Collaboro con uno studio privato di massoterapia, per il quale gestisco il blog scrivendo articoli sul benessere e sulla medicina alternativa, poiché credo fortemente nella stretta connessione tra mente e corpo e di come questo legame condizioni il nostro stato di salute, a livello organico tanto quanto emotivo e cognitivo.

Il mio metodo di lavoro si basa sulla convinzione che tutto ciò che facciamo per noi stessi e per gli altri sia influenzato dal livello di consapevolezza e motivazione che ci spingono a raggiungere determinati scopi. Non è sempre facile capire quale sia il nostro obiettivo primario, spesso non ne siamo neanche completamente consapevoli. Fare chiarezza su quali siano questi obiettivi, sostenere la persona a definire la natura del problema, elaborare insieme, sulla base di questi elementi, delle strategie costruite sulle esigenze del cliente e utili ad affrontare la sua problematica specifica, lavorare sulla motivazione e sull’autoefficacia per rendere la persona protagonista attiva e indipendente nel proprio processo di cambiamento, è in sintesi lo scopo del mio lavoro.

la mia storia

Sono nata a Milano da genitori e nonni meridionali.

La mia vocazione è da sempre stata quella di aiutare le persone a stare meglio con se stesse e con gli altri, lavorando sulla motivazione, il sostegno in rete e la consapevolezza di sé.

Sono laureata in Psicologia all’Università Cattolica di Milano e iscritta all’Albo A degli psicologi – Ordine degli Psicologi della Lombardia.

Col tempo, mi sono appassionata sempre di più al tema dell’alimentazione, diventando insegnante di mindful eating e successivamente psicologa alimentare.

Nonostante gli approfondimenti sul tema della nutrizione, come psicologa non mi occupo solo di alimentazione, ma anche di tutto ciò che riguarda il benessere psicologico della persona (dalle relazioni familiari o di coppia, alla vita lavorativa, a problemi legati al sé e alla propria identità o ruolo nei diversi contesti di vita). Offro servizi di formazione e consulenza, eventi e corsi che ruotano intorno alla salute della persona a 360 gradi, combinando attività ludico-creative e momenti di formazione e informazione pura.

Collaboro con uno studio privato di massoterapia, per il quale gestisco il blog scrivendo articoli sul benessere e sulla medicina alternativa, poiché credo fortemente nella stretta connessione tra mente e corpo e di come questo legame condizioni il nostro stato di salute, a livello organico tanto quanto emotivo e cognitivo.

Il mio metodo di lavoro si basa sulla convinzione che tutto ciò che facciamo per noi stessi e per gli altri sia influenzato dal livello di consapevolezza e motivazione che ci spingono a raggiungere determinati scopi. Non è sempre facile capire quale sia il nostro obiettivo primario, spesso non ne siamo neanche completamente consapevoli. Fare chiarezza su quali siano questi obiettivi, sostenere la persona a definire la natura del problema, elaborare insieme, sulla base di questi elementi, delle strategie costruite sulle esigenze del cliente e utili ad affrontare la sua problematica specifica, lavorare sulla motivazione e sull’autoefficacia per rendere la persona protagonista attiva e indipendente nel proprio processo di cambiamento, è in sintesi lo scopo del mio lavoro.

I miei 4 ingredienti per una ricetta di vita salutare:
consapevolezza, pazienza, amore, cura.

COSA FA LO PSICOLOGO ALIMENTARE

Lo psicologo del comportamento alimentare sostiene e guida la persona nel processo di cambiamento del suo stile di vita. Questo comprende non solo l’alimentazione, ma anche l’attività fisica e il movimento, oltre che il pensiero consapevole e di accettazione verso se stessi e il proprio corpo.

Quando è consigliato richiedere l’aiuto dello psicologo alimentare? Alcuni esempi:

  • Quando realizzo di voler migliorare la mia condizione di salute e/o di benessere ma non so da dove cominciare
  • Dopo svariati tentativi di diete e tecniche di dimagrimento senza successo
  • Quando ho la percezione che nonostante gli sforzi fatti, non arriverò mai al risultato che desidero
  • Quando mi guardo allo specchio e non sono mai soddisfatto
  • Quando i miei difetti diventano un’ossessione a discapito dei miei punti di forza
  • Quando una persona a me vicina dovrebbe perdere peso e non so come aiutarla
  • Quando vorrei fare attività fisica per stare in forma ma ho la percezione di non avere tempo né voglia di farlo
  • Quando ci sono talmente tante informazioni su cosa e come mangiare che non riesco più a gestire la mia dieta

Tutti questi esempi hanno alla base una componente cognitiva su cui lavorare. La maggior parte di essi, include la presenza di pensieri negativi e autosabotanti che portano a mettere in atto comportamenti disfunzionali per il nostro benessere psicofisico. Lo psicologo in questo senso, fornisce al cliente strategie efficaci a comprendere e modificare questi pensieri e comportamenti disadattivi in un’ottica di generale processo di cambiamento, sostenendo la persona passo per passo nei momenti di difficoltà, sia che questa stia seguendo un piano alimentare prescritto da un professionista del settore (nutrizionista, dietologo) sia che voglia gestirsi autonomamente la dieta scegliendo per se stessa gli alimenti e il tipo di attività fisica. Il percorso prevede quindi una grande collaborazione per individuare e correggere gli errori quotidiani che portano al mancato raggiungimento dell’obiettivo finale, imparando così a gestire autonomamente e mantenere nel tempo un atteggiamento positivo verso il cibo e verso se stessi e uno stile di vita equilibrato e salutare.

COSA FA LO PSICOLOGO ALIMENTARE

Lo psicologo del comportamento alimentare sostiene e guida la persona nel processo di cambiamento del suo stile di vita. Questo comprende non solo l’alimentazione, ma anche l’attività fisica e il movimento, oltre che il pensiero consapevole e di accettazione verso se stessi e il proprio corpo.

Quando è consigliato richiedere l’aiuto dello psicologo alimentare? Alcuni esempi:

  • Quando realizzo di voler migliorare la mia condizione di salute e/o di benessere ma non so da dove cominciare
  • Dopo svariati tentativi di diete e tecniche di dimagrimento senza successo
  • Quando ho la percezione che nonostante gli sforzi fatti, non arriverò mai al risultato che desidero
  • Quando mi guardo allo specchio e non sono mai soddisfatto
  • Quando i miei difetti diventano un’ossessione a discapito dei miei punti di forza
  • Quando una persona a me vicina dovrebbe perdere peso e non so come aiutarla
  • Quando vorrei fare attività fisica per stare in forma ma ho la percezione di non avere tempo né voglia di farlo
  • Quando ci sono talmente tante informazioni su cosa e come mangiare che non riesco più a gestire la mia dieta

Tutti questi esempi hanno alla base una componente cognitiva su cui lavorare. La maggior parte di essi, include la presenza di pensieri negativi e autosabotanti che portano a mettere in atto comportamenti disfunzionali per il nostro benessere psicofisico. Lo psicologo in questo senso, fornisce al cliente strategie efficaci a comprendere e modificare questi pensieri e comportamenti disadattivi in un’ottica di generale processo di cambiamento, sostenendo la persona passo per passo nei momenti di difficoltà, sia che questa stia seguendo un piano alimentare prescritto da un professionista del settore (nutrizionista, dietologo) sia che voglia gestirsi autonomamente la dieta scegliendo per se stessa gli alimenti e il tipo di attività fisica.

sostegno psicologico - Copia

Il percorso prevede quindi una grande collaborazione per individuare e correggere gli errori quotidiani che portano al mancato raggiungimento dell’obiettivo finale, imparando così a gestire autonomamente e mantenere nel tempo un atteggiamento positivo verso il cibo e verso se stessi e uno stile di vita equilibrato e salutare.